annullamento-viaggio.png

Come funziona l'assicurazione annullamento viaggio?

 

L'assicurazione annullamento di viaggio è utile?

 

SÌ: è la garanzia più utilizzata da quanti prenotano un soggiorno attraverso un sito o un'agenzia di viaggi online.

    • Sai che circa il 2% di quanti acquistano un viaggio è costretto ad annullare le proprie vacanze all'ultimo momento?
    • E sai anche che il 70% delle cancellazioni viene effettuato a meno di 7 giorni dalla partenza prevista?

 

Certo, hai l'impressione che l'agenzia di viaggio insista e spinga un po' troppo per farti sottoscrivere questa assicurazione. Ma ha tutte le ragioni per farlo; ecco perché:

Si tratta di proteggere il tuo budget per le vacanze. Le agenzie di viaggio, infatti, prevedono condizioni generali di vendita e tabelle di annullamento sempre più severe. Se ad esempio parliamo di un biglietto aereo acquistato con Opodo, ci sono buone probabilità che sia non modificabile e non rimborsabile. Ciò significa che la penale di annullamento è pari al 100% del costo del biglietto.

Quando acquisti un soggiorno, ovvero un forfait comprendente più prestazioni (almeno 2 prestazioni come l'hotel e il biglietto aereo), le condizioni di annullamento risultano un po' più flessibili e prevedono come minimo il 30% delle commissioni di acquisto e il 100% del costo a 1 mese dalla partenza. Questo tipo di penale si applica anche agli affitti stagionali (ad esempio l'affitto di un appartamento in una stazione sciistica), alle crociere (come Costa Crociere) o ai soggiorni in club come "Framissima" o "Club Med"...

 

Che cos'è l'assicurazione annullamento "per qualsiasi motivo documentato"?

 

La tua agenzia di viaggio dispone in generale di un buon contratto; tuttavia, puoi scegliere di acquistare un'assicurazione ancora più valida da un professionista specializzato. La migliore formula per la copertura è l'assicurazione annullamento detta per"qualsiasi motivo documentato" che ti rimborsa i costi di annullamento per qualsiasi evento esterno, improvviso, imprevedibile e giustificato (con o senza franchigia). Spieghiamoci meglio:

 

Avvenimento esterno:

L'evento che provoca l'annullamento deve essere totalmente esterno a te o alla tua coppia. È necessario che tu non sia responsabile di questo evento; gli assicuratori non coprono mai le decisioni arbitrarie (esempi di decisioni arbitrarie: non ho più voglia di partire quindi annullerò il viaggio, la mia fidanzata mi ha lasciato quindi non andrò con lei in vacanza, ho perso tutti i soldi al casinò e non posso più partire…).

Saranno quindi coperti avvenimenti come: ad esempio, il rifiuto del proprio principale a concedere le ferie per via di un picco di lavoro, la malattia del proprio sostituto sul posto di lavoro, la perdita del lavoro a seguito del licenziamento, la malattia di un amico o il ricovero in ospedale dell'animale domestico oppure un incidente autostradale che blocca la circolazione e impedisce di arrivare in tempo all'aeroporto.

 

Giustificato:

Per ottenere un rimborso, devi assolutamente fornire una giustificazione scritta. Può trattarsi di un ritaglio di giornale (è il caso dell'esempio dell'incidente autostradale), un certificato del veterinario, un giustificativo dell'autorità di vigilanza fiscale, un documento del proprio datore di lavoro...

 

Indipendente dalla tua volontà:

Questo è chiaro: non sei tu a decidere di non partire più. Si tratta di eventi esterni.

 

Improvviso e imprevedibile:

È necessario che il rischio non sia presente al momento della sottoscrizione.

Esempio: "Ora che mia madre si è ammalata, sottoscriverò un'assicurazione. Non si sa mai!" Attenzione, le cose non funzionano così. Gli assicuratori non coprono mai l'aggravarsi di un rischio già presente. È necessario che al momento dell'acquisto del viaggio, e quindi dell'assicurazione, non sia presente alcun rischio che possa farti richiedere l'annullamento.

 

Attenzione: per rimborsarti, l'assicuratore risalirà sempre alla data della prima manifestazione dell'evento (ad esempio la data del 1° ricovero in ospedale della nonna), verificherà che tu abbia correttamente sottoscritto l'assicurazione annullamento al momento dell'acquisto del viaggio e ti rimborserà sulla base della tabella riportata sulle condizioni generali dell'operatore tenendo conto della data della prima manifestazione dell'evento, cioè quando l'assicuratore considera che tu abbia dovuto annullare il soggiorno.

 

Esempio da non seguire: "Mia nonna è stata ricoverata in ospedale. Aspetterò di vedere se migliora prima di annullare il soggiorno". Nel frattempo, la penale di annullamento del viaggio passa dal 25% al 75% del costo; in questo caso, l'assicuratore ti rimborserà solo il 25% del viaggio e non il 75% trattenuto dall'operatore.

Per qualsiasi domanda relativa all'assicurazione annullamento, puoi rivolgerti al nostro servizio clienti al numero +39 02 82 94 09 55 o tramite il modulo di contatto. Consulta l'assicurazione Cap Annullamento disponibile online.

 

In breve, per ciò che riguarda la protezione delle tue vacanze, affidati a un professionista delle assicurazioni viaggio piuttosto che all'impiegato della tua banca. È preferibile.

Su diversi forum si trovano le testimonianze del calvario patito da quanti hanno già provato a ottenere un rimborso da un'assicurazione annullamento attraverso la propria carta di credito.


Viaggi e vacanze di meno di tre mesi

Giro del mondo & lunghi soggiorni

Working Holiday Visa

Espatriati & viaggi d'affari

Venire in Europa (Schengen)

Politica di gestione dei cookie: continuando a navigare su questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookie per comodità dell'utente e per la misurazione del nostro pubblico. Se vuoi saperne di più al riguardo,consulta la nostra pagina dedicata.Accettare